I muscoli ti servono per muoverti, svolgere qualsiasi tipo di azione e aiutano il tuo corpo a funzionare. I diversi tipi di muscoli hanno diverse funzioni e ci sono molti tipi di disfunzioni che possono comprometterne le normali funzioni. I disturbi ortopedici e muscolari possono causare debolezza, dolore o persino paralisi.

Le cause più frequenti dei disturbi muscolari sono:

  • Lesioni per affaticamento eccessivo, distorsioni o stiramenti, crampi o tendiniti
  • Una malattia genetica, come la distrofia muscolare
  • Alcuni tumori
  • Infiammazioni, come la miosite
  • Malattie dei nervi che colpiscono i muscoli
  • Infezioni
  • Alcuni medicinali hanno come controindicazioni dei problemi muscolari

A volte la causa dei disturbi muscolari non è nota ed è molto difficile risalirvi.

Che cos’è l’ortopedia?

L’ortopedia è una branca della medicina che si occupa della correzione di deformità o alterazioni funzionali del sistema scheletrico, in particolare della colonna vertebrale e della sua struttura, legamenti e muscoli associati. I disturbi ortopedici possono essere anche lesioni o malattie al ginocchio, colpo di frusta alle vertebre cervicali, spalla dislocata, cartilagini strappate, dolore ai piedi, fibromialgia.

I disturbi ortopedici più comuni

Andiamo ora a vedere nel dettaglio quali sono i disturbi ortopedici più frequenti:

L’artrite

Insieme ad altre malattie reumatiche è una condizione comune che causa dolore, gonfiore e movimenti limitati. Colpisce articolazioni e tessuti connettivi in ​​tutto il corpo. L’artrite causa arrossamento e gonfiore (infiammazione) di un’articolazione, il punto dove si incontrano 2 o più ossa. Esistono più di 100 diverse tipologie di artrite. Le malattie reumatiche comprendono qualsiasi condizione che causa dolore, rigidità e gonfiore delle articolazioni, dei muscoli, dei tendini, dei legamenti o delle ossa. L’artrite è di solito cronica, ovvero si ripresenta nella vita del paziente più volte.

La borsite

E’ un’infiammazione di una borsa. Una borsa è una sacca chiusa piena di liquido che funge da cuscino e superficie di scorrimento per ridurre l’attrito tra i tessuti del corpo. Le borse principali si trovano vicino ai tendini delle grandi articolazioni, come spalle, gomiti, fianchi e ginocchia. La borsite è di solito una condizione temporanea. Può limitare il movimento, ma generalmente non provoca deformità.

La fibromialgia

E’ una patologia che provoca dolore ai muscoli e ai tessuti molli di tutto il corpo. Purtroppo è una condizione cronica. Può interessare collo, spalle, schiena, torace, fianchi, glutei, braccia e gambe. Il dolore può peggiorare al mattino e alla sera o può peggiorare con attività intense, tempo freddo o umido, ansia e stress.

Il dolore ai piedi

Spesso è causato da una funzione del piede impropria. Le scarpe non adatte possono peggiorare e, in alcuni casi, causare problemi ai piedi, anche permanenti. Le scarpe che si adattano correttamente e danno un buon supporto prevengono irritazioni alle articolazioni del piede e alla pelle. Esistono molti tipi di problemi ai piedi che colpiscono talloni, dita dei piedi, nervi, tendini, legamenti e articolazioni del piede.

Le fratture

Una frattura, viene definita aperta o chiusa. Una frattura aperta si verifica quando l’osso penetra attraverso la pelle e può essere visto all’esterno, oppure quando una ferita profonda espone l’osso attraverso la pelle. Una chiusa, detta anche frattura semplice, è invece quando l’osso è rotto, ma la pelle è intatta.

La lombalgia

Può variare da un lieve, sordo, fastidioso malessere fino a un dolore persistente, grave e invalidante nella parte bassa della schiena. Il dolore che c’è nella parte bassa della schiena può limitare la mobilità e interferire per un  normale svolgimento di qualsiasi tipo di attività.

Sindrome del tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale è una condizione in cui il nervo mediano viene compresso mentre attraversa il tunnel carpale nel polso, uno spazio molto ristretto. Poiché il nervo mediano fornisce funzioni sensoriali e motorie al pollice e al medio, possono verificarsi molti problemi funzionali nella mano, dolore e infiammazione.

Problemi ai tendini

Due principali problemi associati ai tendini includono tendinite e tenosinovite. La tendinite è l’infiammazione di un tendine (le corde di tessuto che collegano i muscoli alle ossa) e può colpire qualsiasi tendine, anche se sono più comunemente colpiti quelli nel polso e nelle dita. Quando i tendini si infiammano, si verificano gonfiore, dolore e scarsa mobilità.

La tenosinovite è l’infiammazione del rivestimento delle guaine che racchiudono i tendini. La guaina del tendine è di solito il tessuto che si infiamma, ma sia la guaina che il tendine possono infiammarsi contemporaneamente.

Il dolore al ginocchio

E’ un disturbo comune tra gli adulti e molto spesso è associato all’usura generale da attività quotidiane come camminare, piegarsi, mettersi in piedi e sollevare pesi. Gli atleti che corrono o praticano sport che implicano il salto o la rotazione rapida hanno anche maggiori probabilità di provare dolore e problemi al ginocchio.

Cifosi

Una colonna vertebrale normale appare dritta. Tuttavia, una colonna vertebrale affetta da cifosi mostra evidenza di una curvatura in avanti delle vertebre nella zona superiore della schiena, dando un aspetto anormalmente arrotondato con quella che volgarmente chiamiamo “gobba”. La cifosi è definita come una curvatura della colonna vertebrale che misura 50 gradi o più su una radiografia.

Scoliosi

La colonna vertebrale è costituita da una pila di blocchi di forma rettangolare chiamati vertebre. Se vista da dietro, la colonna vertebrale appare normalmente dritta. Tuttavia, una colonna vertebrale affetta da scoliosi è curva – spesso appare come una S o una C – con una rotazione delle vertebre. Questa curvatura dà l’impressione che la persona si appoggi su un lato. La scoliosi viene determinata quando la curvatura della colonna vertebrale misura 10 gradi o più su una radiografia. La curvatura spinale della scoliosi può verificarsi sul lato destro o sinistro della colonna vertebrale o su entrambi i lati in diverse sezioni. Sia la colonna vertebrale toracica (metà) che quella lombare (inferiore) possono essere affette da scoliosi.

Osteoporosi

Il corpo sostituisce regolarmente i componenti delle tue ossa. Quando questi componenti vengono persi troppo rapidamente o non vengono reintegrati abbastanza rapidamente si verifica l’osteoporosi.

Fortunatamente, l’osteoporosi è prevenibile. Quando si verifica, il medico può diagnosticarla e curarla prima che causi gravi problemi.

Sintomi, diagnosi e trattamento

Il sintomo più comune di un disturbo muscolare è la debolezza, sebbene i disturbi muscolari possano causare numerosi sintomi. Oltre alla debolezza, i sintomi includono affaticamento anormale con attività semplici, spasmi muscolari, crampi e contrazioni. I disturbi neuromuscolari, quindi che riguardano l’apparato muscolare e nervoso allo stesso tempo, causano problemi agli occhi e alla bocca, palpebre cadenti o visione doppia, difficoltà a deglutire, linguaggio confuso, difficoltà a respirare. L’elettromiografia, comunemente indicata come EMG, viene utilizzata per diagnosticare disturbi di questo tipo. Raramente sono necessarie biopsie nervose o muscolari per capire la vera causa del problema.

La riabilitazione ortopedica può essere fondamentale in seguito a una patologia muscoloscheletrica. Se vuoi approfondire l’argomento leggi il nostro articolo, ne abbiamo già parlato.

Fatti divertenti sul sistema muscolare

  • I muscoli rappresentano circa il 40 percento del peso totale del corpo umano.
  • Il cuore è il muscolo che lavora più duramente nel corpo. Pompa 5 litri di sangue al minuto e circa 5000 litri al giorno.
  • Il muscolo cardiaco è anche un muscolo involontario. Si trova solo nel cuore ed è responsabile del mantenimento del battito cardiaco.
  • Il gluteus maximus è il muscolo più grande del corpo. È nei glutei e ci  aiuta a mantenere una postura eretta.
  • L’orecchio contiene i muscoli più piccoli del corpo insieme alle ossa più piccole. Questi muscoli tengono insieme l’orecchio interno e sono collegati al timpano.
  • Un muscolo chiamato massetere nella mascella è il muscolo più forte in peso. Permette ai denti di chiudersi con una forza fino a 25 kilogrammi sugli incisivi e 90 sui molari.
  • Ci sono circa 650 muscoli scheletrici nel corpo umano.
  • Ci vogliono 17 muscoli della faccia per farci sorridere e 43 muscoli per aggrottare le sopracciglia.
  • La lingua ha 8 muscoli, quindi tecnicamente non è il muscolo più forte del corpo perchè non è un muscolo unico.
  • I muscoli più forti in relazione al lavoro che devono svolgere sono i muscoli esterni dell’occhio,circa 100 volte più forti di quanto debbano essere in relazione alle piccole dimensioni e al peso del bulbo oculare.
  • La memoria muscolare viene creata esercitando ripetutamente un’azione. I nostri muscoli si sintonizzano bene, diventando più precisi ed esatti in ciò che fanno. Quindi la pratica è molto importante quando si impara uno sport !

Fonti:

http://www.imedpub.com/journal-orthopaedic-disorders/
http://www.sciencekids.co.nz/sciencefacts/humanbody/muscles.html
https://www.msdmanuals.com/home/quick-facts-brain,-spinal-cord,-and-nerve-disorders/symptoms-of-brain,-spinal-cord,-and-nerve-disorders/weakness
https://www.livescience.com/26854-muscular-system-facts-functions-diseases.html
https://medlineplus.gov/muscledisorders.html#cat_78