Le condizioni che limitano la funzione cardiorespiratoria possono influenzare la forza, la vitalità e il senso di benessere. Le malattie cardiovascolari e respiratorie impattano moltissimo sulla qualità di vita, riducendo giorno dopo giorno le libertà e le capacità.

Rispondere a queste limitazioni riducendo l’attività fisica non fa che peggiorare la situazione e ridurre il livello generale di forma fisica. La metà di tutti i decessi per malattie cardiache è improvvisa e inaspettata.

Con il termine cardiorespiratorio ci si riferisce agli apparati cardiaco e appunto respiratorio, che lavorando insieme permettono l’ossigenazione di tutti i tessuti del corpo umano.

Una caratteristica molto importante di questi sistemi del nostro corpo è la capacità aerobica, chiamata anche fitness cardiocircolatorio. Questa è la capacità dei polmoni, del cuore e del sistema circolatorio di fornire al corpo l’ossigeno necessario per mantenere uno stile di vita fisicamente attivo.

Un cattivo fitness cardiocircolatorio può limitare la tua capacità di respirare abbastanza aria e fornire abbastanza ossigeno al tuo corpo quando necessario, lasciandoti affaticato o causandoti ansimi e mancanza di respiro. Una malattia cadiovascolare o che affligge i polmoni può impedirti di fare le scale, di vivere una vita serena e libera di preoccupazioni.

Quando si ha un problema cardiaco o respiratorio la riabilitazione polmonare può essere un valido aiuto. Leggi il nostro articolo per saperne di più.

Elenchiamo ora alcune delle malattie cardiovascolari e respiratorie più comuni:

Coaguli di sangue

Sappiamo che le piastrine (piccole cellule del sangue che smettono di sanguinare formando coaguli) possono scatenare malattie cardiache quando bloccano un vaso sanguigno altrimenti sano. Per contrastare questo rischio, i medici possono prescrivere determinati medicinali (chiamati agenti anti-piastrinici), ma questi non funzionano sempre e possono avere gravi effetti collaterali.

Battito cardiaco irregolare

La fibrillazione atriale – dove si verifica una frequenza cardiaca irregolare e spesso anormalmente veloce – è una delle principali cause di malattie cardiache e ictus. Ma il trattamento rimane rudimentale e il rischio di coaguli di sangue è elevato.

Attacco di cuore

La causa più comune di attacco di cuore è l’aterosclerosi, in cui le arterie si ostruiscono con sostanze grasse bianche (placche). Possiamo utilizzare tecnologie di imaging (come scansioni ad alta tecnologia) per seguire i pazienti ad alto rischio e trattarli prima della rottura delle placche.

Malattie polmonari

Nelle malattie respiratorie, la nostra attenzione è rivolta alla broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), alla fibrosi polmonare, alle lesioni polmonari acute e alle bronchiectasie. I trattamenti esistenti non impediscono davvero a nessuna di queste malattie di peggiorare. Vedremo anche in che modo è possibile rilevare prima il cancro del polmone, poiché ciò avrebbe il maggiore impatto sulla sopravvivenza del cancro del polmone.

Quali sono le malattie cardiovascolari e respiratorie?

Le malattie cardiovascolari e respiratorie sono la principale causa di morte nella maggior parte delle nazioni.

È importante conoscere la salute del tuo cuore e dei tuoi polmoni per prevenire per quanto possibile l’aggravarsi di queste condizioni.

Se già hai una malattia cardiovascolare o legata alla respirazione, puoi vivere comunque una vita sana e attiva imparando a conoscere la tua malattia e prendendoti cura di te stesso.

Arresto cardiaco

Questo termine suona spaventoso. Non significa che il tuo cuore si sia fermato o smesso di funzionare. Significa che il tuo cuore non si pompa come dovrebbe. Ciò farà trattenere il tuo corpo in acqua e sale, che ti darà gonfiore e mancanza di respiro.

Asma

L’asma è definita come una condizione respiratoria comune e cronica che causa difficoltà respiratorie a causa dell’infiammazione delle vie aeree. I sintomi dell’asma includono tosse secca, respiro sibilante, senso di oppressione al petto e respiro corto. Esiste una connessione tra allergie ambientali e asma. Reazioni allergiche, infezioni e inquinamento possono fare scatenare un attacco d’asma.

Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)

La malattia polmonare ostruttiva cronica è un termine generico che comprende diverse malattie respiratorie che causano affanno o incapacità di espirare normalmente. Le persone di solito manifestano sintomi, tra cui mancanza di respiro e normalmente espettorato espettorato (muco dai polmoni), specialmente al mattino.

Bronchite cronica

La bronchite cronica è una forma di BPCO enfatizzata da una tosse cronica. Di solito le persone tossiscono espettorato (muco dai polmoni), soprattutto al mattino. Ciò accade perché le ghiandole mucose nelle vie aeree aumentano la produzione e i pazienti devono tossire quella secrezione extra. Poiché la bronchite cronica è una forma di BPCO, viene trattata allo stesso modo.

Enfisema

L’enfisema è una grave malattia respiratoria, che è un’altra forma di BPCO. La causa più comune è il fumo. Coloro che soffrono di enfisema hanno difficoltà a espirare l’aria dai loro polmoni. Il fumo di sigaretta danneggia le sacche d’aria nei polmoni a un punto in cui non possono più ripararsi.

Cancro ai polmoni

Il cancro può svilupparsi in qualsiasi parte dei polmoni, per questo il tumore è difficile da rilevare. Molto spesso, il cancro si sviluppa nella parte principale dei polmoni vicino alle sacche d’aria. Le mutazioni del DNA nei polmoni fanno sì che le cellule irregolari si moltiplichino e creino una crescita incontrollata di cellule anormali o un tumore. Questi tumori interferiscono con le normali funzioni dei polmoni.

Fibrosi cistica

La fibrosi cistica è una malattia genetica respiratoria causata da un gene difettoso che crea muco denso e appiccicoso che ostruisce i tubi e i passaggi. Questo muco provoca ripetute e pericolose infezioni polmonari, nonché ostruzioni nel pancreas che impediscono a importanti enzimi di scomporre i nutrienti per il corpo.

Polmonite

La polmonite è una malattia polmonare comune causata da un’infezione nelle sacche d’aria nei polmoni. Le infezioni possono essere batteriche, virali o fungine. La maggior parte delle persone colpite da polmonite  può riprendersi in una o tre settimane, ma per alcune persone, già debilitate o anziane, la polmonite può essere una patologia molto grave.

Versamento pleurico

Il versamento pleurico è una raccolta di liquido tra il polmone e la parete toracica che viene chiamato spazio pleurico. Il fluido può accumularsi per una serie di ragioni, tra cui polmonite, cancro o insufficienza cardiaca. Di solito i pazienti notano sintomi di aumento del disagio toracico e mancanza di respiro.

Come prevenire le malattie cardiovascolari e respiratorie

La causa più importante delle malattie cardiorespiratorie, nel mondo, è il fumo di sigaretta. Quindi smettere di fumare è estremamente importante.

L’inquinamento atmosferico è anche un problema significativo nel mondo di oggi, quindi è fortemente raccomandato l’uso di una maschera, quando si vive in città molto inquinate.

In alcuni pazienti, un attacco di asma può essere scatenato dal consumo di alcuni alimenti specifici o dall’esposizione al freddo. Per questo motivo si consiglia di evitare queste situazioni per quei pazienti con già una malattia cardiovascolare o respiratoria in corso.

Alcuni fatti sorprendenti sull’apparato respiratorio

  • Perdi molta acqua semplicemente respirando.

La respirazione ti consente di assorbire l’ossigeno necessario alle tue cellule ed espellere i rifiuti di anidride carbonica. Ma quando espiri, espiri anche molta acqua.

Quanta acqua perdi respirando?

Quando sono a riposo, gli esseri umani espirano fino a 17,5 millilitri di acqua all’ora.

  • Alcune persone possono trattenere il respiro per più di 20 minuti.

Il tempo medio in cui un adulto può trattenere il respiro è tra 30 e 60 secondi. Questa limitazione ha più a che fare con l’accumulo di anidride carbonica acidificante del sangue rispetto alla mancanza di ossigeno, che il corpo immagazzina nelle proteine ​​muscolari chiamate mioglobina. Ma i subacquei liberi – le persone che praticano lo sport dell’immersione subacquea senza usare attrezzature come l’attrezzatura subacquea – hanno tecniche diverse, come l’iperventilazione, per ridurre la concentrazione di anidride carbonica nel sangue, permettendo loro di trattenere il respiro per tempi notevolmente lunghi. Il danese Stig Severinsen detiene attualmente il Guinness World Record per la più lunga immersione libera – nel 2010, ha trattenuto il respiro sott’acqua per 22 minuti.

  • I polmoni sono gli unici organi che possono galleggiare sull’acqua.

Ognuno dei tuoi polmoni contiene circa 300 milioni di strutture simili a palloncini chiamate alveoli, che sostituiscono i rifiuti di anidride carbonica nel sangue con l’ossigeno. Quando queste strutture sono piene d’aria, i polmoni diventano gli unici organi del corpo umano che possono galleggiare sull’acqua.

  • Il raffreddore comune può essere causato da centinaia di virus diversi.

Il raffreddore comune è di gran lunga la malattia del sistema respiratorio più diffusa e può essere la malattia più comune conosciuta oggi. È la principale causa di visite mediche, così come di giorni mancati dal lavoro e dalla scuola, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Si ritiene che un raffreddore sia sinonimo di “rinovirus”, il virus che più frequentemente causa questo tipo di malattia. Ma in realtà ci sono più di 200 virus che possono causare un raffreddore, tra cui il coronavirus umano e il virus respiratorio sinciziale.

Fonti:

https://www.wcpt.org/sites/wcpt.org/files/files/Publicity_materials-CPA-Physiotherapy_and_cardiorespiratory_health.pdf
https://www.webmd.com/heart-disease/guide/diseases-cardiovascular#2-8
https://www.narayanahealth.org/blog/respiratory-diseases-causes-symptoms-preventive-measures/
https://www.livescience.com/44105-respiratory-system-surprising-facts.html
https://cambridgebrc.nihr.ac.uk/research/cardiovascular-and-respiratory-disease/